Pubblicati i bandi 2020 per marchi, brevetti e disegni

RAMSES GROUP NEWS n.30 – 6 Dicembre 2019

E’ stato pubblicato il decreto di riapertura dei bandi nazionali dedicati alla valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Si tratta di 3 differenti misure rivolte alle piccole e medie imprese, e già note come Brevetti +, Marchi + 3, Disegni + 4.

Per le Startup innovative parte invece una misura ad hoc, il Voucher 3I – Investire In Innovazione.

Brevetti +

Con Brevetti + il Ministero dello Sviluppo Economico intende favorire la valorizzazione economica di brevetti e privative nazionali e internazionali attraverso l’erogazione di un contributo a fondo perduto.

Dotazione: 21,8 milioni di euro.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione
  • Organizzazione e sviluppo
  • Trasferimento tecnologico

Prevede un contributo a fondo perduto fino a 140 mila euro – nel limite dell’80% delle spese ammesse.

Domande dal 30 gennaio 2020

Marchi + 3

La misura Marchi + 3 favorisce la registrazione all’estero (sia a livello comunitario che internazionale) di marchi nazionali da parte di pmi, con l’obiettivo di sostenerne la capacità innovativa e competitiva. 

Dotazione:13 milioni di euro.
Prevede un contributo in conto capitale fino all’80% delle spese

  • per la Misura A – registrazione di marchi europeo: 6.000 euro per ogni domanda relativa ad un marchio depositato presso l’EUIPO;
  • per la Misura B – registrazione di marchi internazionali: 6.000 euro (7.000 euro per USA o Cina), per ciascuna domanda relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi un solo Paese, elevato a 7.000 euro (8.000 euro per USA e/o Cina) per ciascuna richiesta di agevolazione relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi due o più Paesi.

Domande dal 30 marzo

A chi è rivolto

Micro, piccole e medie imprese e startup con sede legale ed operativa in Italia.

Cosa finanzia

L’acquisto di servizi specialistici, funzionali alla valorizzazione economica del brevetto, sia all’interno del ciclo produttivo, con diretta ricaduta sulla competitività del sistema economico nazionale, sia sul mercato. I servizi sono suddivisi in 3 categorie:

Industrializzazione e ingegnerizzazione

  • studio di fattibilità;
  • progettazione produttiva, studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo;
  • realizzazione firmware per macchine controllo numerico;
  • progettazione e realizzazione software solo se relativo al procedimento oggetto della domanda di brevetto o del brevetto;
  • test di produzione;
  • produzione pre-serie (solo se funzionale ai test per il rilascio delle certificazioni);
  • rilascio certificazioni di prodotto o di processo.

Organizzazione e sviluppo

  • servizi di IT Governance;
  • studi ed analisi per lo sviluppo di nuovi mercati geografici e settoriali;
  • servizi per la progettazione organizzativa;
  • organizzazione dei processi produttivi;
  • definizione della strategia di comunicazione, promozione e canali distributivi.

Trasferimento tecnologico

  • proof of concept;
  • due diligence;
  • predisposizione accordi di segretezza;
  • predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto;
  • costi dei contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università (accordi di ricerca sponsorizzati);
  • contributo all’acquisto del brevetto (solo per gli Spin Off e le start up innovative); non sono ammissibili le componenti variabili del costo del brevetto (a titolo meramente esemplificativo: royalty, fee).

Qual è il contributo

E’ previsto un contributo a fondo perduto fino a un massimo di 140.000 euro nel limite dell’80% dei costi ammissibili (100% per gli spin-off accademici).
L’agevolazione è concessa in regime de minimis.

Come partecipare

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 30 Gennaio 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Il bando è gestito da Invitalia

Disegni + 4

Il Bando Disegni + 4  promuove la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sui mercati nazionale e internazionale. 

Dotazione: 3,5 milioni di euro.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

Fase 1 – Produzione

  • la messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato
  • prevede un contributo a fondo perduto fino a 65 mila euro– nel limite dell’80% delle spese

Fase 2 – Commercializzazione

  • la commercializzazione di un disegno/modello registrato
  • prevede un contributo a fondo perduto fino a 10 mila euro– nel limite dell’80% delle spese

Domande dal 27 febbraio 2020

A chi è rivolto

Micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa in Italia, titolari dei disegni/modelli registrati oggetto del progetto di valorizzazione.
E’ possibile presentare solo una domanda per impresa.

Cosa finanzia

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo registrati – presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale/industriale – a decorrere dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione ed essere in corso di validità.

Per accedere al Bando Disegni + 4 il progetto può prevedere alternativamente la Fase 1 o la Fase 2 o entrambe.

  • FASE 1 PRODUZIONE per l’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la messa in produzione e l’offerta sul mercato di nuovi prodotti a esso correlati.
  • FASE 2 COMMERCIALIZZAZIONE per l’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la commercializzazione del titolo di proprietà industriale.

Qual è il contributo

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale per la realizzazione del progetto, in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna Fase e per ciascuna tipologia di spesa.

  • FASE 1 > Contributo massimo di 65 mila euro
  • FASE 2 > Contributo massimo di 10 mila euro

Come partecipare

Il form sarà attivo dalle ore 9:00 del 27 febbraio 2020 e sino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Marchi + 3

Tornano gli incentivi nazionali per la registrazione di marchi comunitari e internazionali da parte delle micro, piccole e medie imprese.

Riapre con nuove risorse   il bando Marchi +3 promosso dalla Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e da Unioncamere.

A disposizione vi sono 3,5 milioni di euro.

A chi è rivolto

Piccole e Medie Imprese  con sede legale ed operativa in Italia.

Cosa finanzia

L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla registrazione di marchi europei e marchi internazionali.

Sono due le misure attive:

  • la misura A favorisce la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale)
  • mentre la misura B favorisce la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

L’importo dell’agevolazione può variare da 6.000 euro a 8.000 euro per ciascuna domanda di marchio.

Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino al raggiungimento del valore complessivo di  20.000 euro.

Le spese ammissibili:
• progettazione del nuovo marchio;
• assistenza per il deposito;
• ricerche di anteriorità;
• assistenza legale per azioni di tutela del marchio;
• tasse di deposito/registrazione.

Come presentare domanda

Le domande di agevolazione devono essere presentate a Unioncamere dal 30 marzo 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Voucher 3I per le Startup innovative

Il Voucher 3i finanzia l’acquisizione di servizi per la brevettazione a favore delle startup innovative.
L’incentivo può essere utilizzato per la verifica della brevettabilità dell’invenzione, l’effettuazione delle ricerche di anteriorità preventive, la stesura della domanda di brevetto e di deposito presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, l’estensione all’estero della domanda nazionale.

L’importo del voucher 3I e’ concesso nei seguenti limiti:

  • servizi  di consulenza relativi alla verifica della brevettabilità dell’invenzione e all’effettuazione delle ricerche di anteriorita’ preventive: euro 2.000,00 + IVA;
  • servizi di consulenza relativi alla stesura della  domanda  di brevetto e di deposito presso l’Ufficio italiano brevetti  e  marchi: euro 4.000,00 + IVA;
  • servizi di consulenza relativi al  deposito  all’estero  della domanda nazionale di brevetto: euro 6.000,00 + IVA.

Bando in apertura


Fonte G FINANCE gruppo impresa

RAMSES GROUP

Azienda leader nel campo della Finanza Agevolata
è l’interlocutore privilegiato nei rapporti con 
Banche, Enti ed Istituzioni

Dott. Alfredo Castiglione – Tributarista – Revisore Legale
Presidente RAMSES GROUP
cell 335 7141926 castiglione@ramsesgroup.it

Dott.ssa Lucia Di Paolo – Commercialista – Revisore Legale
Direttore RAMSES GROUP
cell 349 4734793 dipaololucia@gmail.com

RAMSES GROUP ha sede a Pescara, in Via G. Parini n. 21
Chiama per informazioni allo 085 9493758 – 085 9495867
oppure invia una mail info@ramsesgroup.it Consulta le ultime news sulla finanza agevolata sul sito www.ramsesgroup.it

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.<br>Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.<br> Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi