Investimenti industria 4.0: termine più lungo Entro il 30 giugno vanno completati gli interventi prenotati a fine 2022

Il credito di imposta è concesso al 40% fino all’importo di 2,5 milioni

Ancora sei mesi per completare gli investimenti prenotati a fine 2022 usufruendo dei crediti di imposta maggiorati. L’articolo 9 del Dl Milleproroghe porta dal 30 novembre 2023 al 30 giugno 2024 il termine lungo previsto per la realizzazione degli investimenti in beni materiali con requisiti Industria 4.0 che sono stati ordinati con acconto del 20% entro il 31 dicembre 2022 e per i quali spetta il credito del 40% fino a 2,5 milioni.

Un’identica proroga riguarda la scadenza per effettuare gli acquisti di beni strumentali materiali e immateriali, diversi da quelli 4.0, prenotati a fine 2022, al fine di ottenere il tax credit 6 per cento.

La legge 178/2020, comma 1057, concede taluni crediti di imposta potenziati (40% fino a 2,5 milioni, 20% da 2,5 a 10 milioni e 10% da 10 a 20 milioni) per gli investimenti in beni materiali con caratteristiche 4.0 (allegato A, legge 232/2016) effettuati nell’anno 2022 oppure nel termine lungo del 30 novembre 2023, qualora risulti una “prenotazione” (ordine accettato e acconto non inferiore al 20% del corrispettivo totale) entro il 31 dicembre 2022.

Le imprese che, anche a seguito di difficoltà nel reperimento di materie prime da parte dei produttori, non sono riuscite a rispettare questa finestra temporale, avendo realizzato l’investimento prenotato nel 2022 oltre la scadenza del 30 novembre scorso, sarebbero slittate nel regime del comma 1057-bis, potendo usufruire di percentuali di crediti di imposta dimezzate (20%-10%-5%). Per consentire il mantenimento della misura dei crediti vigente all’atto della prenotazione del 2022, il Dl Milleproroghe allunga dal 30 novembre scorso al 30 giugno 2024 il temine entro cui completare l’investimento rilevante per il comma 1057.

Il rispetto della descritta condizione temporale richiede che, entro la nuova scadenza del 30 giugno, i beni strumentali risultino consegnati o che, per gli investimenti realizzati in appalto, la loro costruzione sia ultimata. In presenza di clausole contrattuali che differiscano a un momento successivo il trasferimento della proprietà, occorrerà che anche gli eventi posti in condizione (per esempio il collaudo del bene) siano realizzati entro il 30 giugno. L’entrata in funzione e l’interconnessione (da cui dipende l’avvio della compensazione dei crediti) possono invece essere effettuate anche in una data successiva.

Il Milleproroghe recupera un ulteriore termine scaduto lo scorso 30 novembre, quello entro cui dovevano essere completati gli investimenti in beni strumentali materiali e immateriali “ordinari” (cioè, senza le caratteristiche Industria 4.0) prenotati entro il 31 dicembre 2022 (comma 1055 della legge 197/2020).

Per questi investimenti, lo sforamento della scadenza di novembre 2023 avrebbe comportato la perdita integrale dell’incentivo in quanto dal corrente anno i beni strumentali di questo tipo non sono più agevolati.

Incentivo che consiste in un tax credit del 6% fino a 2 milioni di costo per i beni materiali (attrezzature, impianti, computer e così via) e fino a 1 milione per i beni immateriali (software in particolare).

Non vengono modificate le date previste per la effettuazione di investimenti in beni immateriali 4.0 (allegato B, legge 232/2016). Il comma 1058 della legge 197/2020, prevede un arco temporale unico, che va dal 16 novembre 2020 al 31 dicembre 2023 con coda a giugno 2024 per “prenotazioni” effettuate entro la fine del corrente anno, per usufruire del credito di imposta del 20 per cento. Saltando questa finestra si applicherà il comma 1058-bis (investimenti 2024) con credito ridotto al 10 per cento.

Fonte IL SOLE 24 ORE


Se vuoi maggiori informazioni compila subito senza impegno la scheda informativa e ti contatteremo il prima possibile

RAMSES GROUP Scheda informativa

Inserisci il tuo indirizzo email, così possiamo tenerti aggiornato.
In accordo con il Regolamento UE 2016/679 (GDPR) dichiaro di conoscere il diritto di cancellazione, integrazione, aggiornamento e rettifica dei miei dati. Autorizzo RAMSES GROUP srl al trattamento dei miei dati personali per iscrizione alla mailing list (Newsletter), creazione di elenchi telefonici e di gestione dati ed informazioni. Sono a conoscenza che: – i miei dati personali non sono condivisi con terzi, vengono custoditi in modo sicuro e utilizzati esclusivamente a fini non commerciali e per le finalità sopra riportate; – la Newsletter RAMSES GROUP informa sulle novità nel campo della Finanza agevolata, (Finanziamenti a fondo perduto, Bandi, Finanza Straordinaria, Miglioramento del Rating, ecc.); – il conferimento dei dati è facoltativo ma il mancato conferimento comporterà l’impossibilità di ricevere la Newsletter; – il Titolare del trattamento è: RAMSES GROUP srl con sede in Via Giovanni Parini n. 21 a Pescara; – il Responsabile del trattamento è RAMSES GROUP srl. Mi competono tutti i diritti previsti dal Regolamento UE 2016/679 (GDPR): in particolare, per chiedere di cancellare la mia iscrizione dalla mailing-list della Newsletter è sufficiente inviare una e-mail a redazione@ramsesgroup.it indicando nell’oggetto “Cancellatemi”. Preso atto di quanto sopra, il contraente presta consenso al trattamento dei dati.

PER INFORMAZIONI SCRIVI A  info@ramsesgroup.it

COMPILA LA SCHEDA INFORMATIVA

CONTATTACI AI NUMERI T 085 9493758 – 085 9495867


RAMSES GROUP Compila la scheda informativa

Finanza e Progetti

IL TUO CONSULENTE SU MISURA PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI 

E’ A DISPOSIZIONE PER L’ESPLETAMENTO DELLE PRATICHE PREVISTE

 con il suo TEAM ed i suoi ESPERTI  in innovazione aziendale, welfare e incentivi fiscali e finanziari è al fianco di qualsiasi tipo d’impresa in un percorso di crescita personalizzato. Da sempre Ramses Group finalizza i suoi  progetti alla sostenibilità aziendale e a valorizzare  le capacità e le competenze interne, le innovazioni relative a ciascun settore di attività e gli strumenti finanziari utilizzabili e realizzabili sulle singole realtà.

SEGUIAMO LA PREFATTIBILITA’ GRATUITA 

che consiste nell’analizzare il possesso da parte dell’azienda dei principali requisiti.

PROGETTIAMO, PREPARIAMO ed INOLTRIAMO

 la modulistica prevista.

ASSISTIAMO l’azienda 

in tutti i passaggi formali  previsti e necessari, la cui condizione  necessaria e imprescindibile per il successo dell’operazione.

SUPPORTIAMO l’azienda 

nella fase di rendicontazione e controllo ex post.

RESTIAMO AL FIANCO dell’azienda 

per qualsiasi controllo ex post.


RAMSES GROUP

Dott. Alfredo Castiglione – Tributarista – Revisore Legale
Presidente RAMSES GROUP
cell 335 7141926 castiglione@ramsesgroup.it

Dott.ssa Lucia Di Paolo – Commercialista – Revisore Legale
Direttore RAMSES GROUP
cell 349 4734793 dipaololucia@gmail.com

RAMSES GROUP ha sede a Pescara, in Via G. Parini n. 21
Chiama per informazioni allo 085 9493758 – 085 9495867
oppure invia una mail info@ramsesgroup.it  Consulta le ultime news sulla finanza agevolata sul sito www.ramsesgroup.it

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi