Finanziamenti per patrimonializzazione delle PMI esportatrici: modalità operative

patrimonializzazione

Semplificate le modalità di accesso agli strumenti di SIMEST finalizzati a supportare l’internazionalizzazione delle PMI in paesi Extra UE attraverso la concessione di finanziamenti agevolati a favore delle PMI per il miglioramento e la salvaguardia della loro solidità patrimoniale , al fine di accrescerne la competitività sui mercati esteri.

Le novità relative allo  strumento agevolativo a sostegno della solidità patrimoniale delle imprese si segnalano:

  • la riduzione del tasso agevolato dal 15% al 10% del tasso di riferimento UE
  • la riduzione dei tempi per ottenere i finanziamenti
  • l’aumento da 300.000 euro a 400.000 euro dell’importo del finanziamento concedibile
  • la riduzione da 0,80 a 0,65 del livello di solidità patrimoniale (LSP) ritenuto adeguato per le imprese industriali/manifatturiere (rimane 1,00 per le imprese commerciali/di servizi)
  • la possibilità di rimborsare il finanziamento in termini dilazionati, anzichè in una unica soluzione, per le imprese che non superano la fase di verifica
  • la semplificazione delle modalità operative

 

Caratteristiche principali:

Finalità: stimolare, migliorare e salvaguardare la solidità patrimoniale delle PMI per accrescere la loro capacità di competere sui mercati esteri

Soggetti Beneficiari:  tutte le PMI , aventi sede legale in Italia, costituite sotto forma di società di capitali che abbiano realizzato  in ciascuno dei tre esercizi precedenti a quello di presentazione della domanda di finanziamento SIMEST, un fatturato estero, la cui media sia pari ad almeno il 35% del fatturato aziendale totale. non possono essere finanziate le imprese  nei settori di attività esclusi ai sensi del regolamento “de minimis”

 

Importo del Finanziamento e Tasso di Agevolazione :

  • –  il finanziamento è deliberato dal Comitato in base i risultati della istruttoria nel rispetto del limite del 25%  del patrimonio netto dell’impresa richiedente
  • –  l’importo del finanziamento massimo concedibile è di 400.000 euro
  • – l’esposizione della impresa verso il Fondo 394/81 non può superare il 35% dei ricavi medi degli ultimi tre bilanci approvati
  • – il tasso agevolato è paria la 10% del taso di riferimento
  • – gli interessi di mora sono pari a 2 punti in più del tasso di riferimento

 

Livelli di Solidità Patrimoniale:  ai fini del finanziamento è individuato un livello di solidità patrimoniale (“livello soglia”)  , costituito dal rapporto tra patrimonio netto ed attività immobilizzate nette. Il livello soglia viene individuato in 0,65 per le imprese industriali / manifatturiere e 1,00 per le imprese commerciali/di servizi.

L’impresa può presentare domanda di finanziamento, purchè il suo livello di ingresso non sia superiore a 2,00 se industriale/manifatturiero e superiore a 4,00 se commerciale/servizi

 

Obiettivi del Finanziamento: se  dall’ultimo bilancio approvato prima dell’esame della domanda di finanziamento da parte del Comitato, il livello di ingresso delle  richiedente risulta inferiore al livello soglie individuato per ciascuna  categoria di imprese , l’obiettivo è quello di raggiungerlo o superarlo; se invece il livello di ingresso risulta uguale o superiore al livello soglia l’obiettivo è quello di mantenerlo o superarlo

 

Garanzie del Finanziamento in base al Livello di Solidità Patrimoniale :  nel caso in cui l’impresa presenti un livello di  ingresso inferiore al livello soglia per garantire il rimborso del 100% del capitale, dei relativi interessi e d eventuali interessi di mora ed oneri accessori, è richiesta la fideiussione bancaria, assicurativa, o equivalente.

Nel caso in cui l’impresa  presenti  un livello di ingresso uguale o superiore al livello soglia il Comitato può valutare se richiedere o meno la garanzia e la relativa misura.

 

Istruttoria e Contratto di Finanziamento,  e Fasi di Finanziamento:  la SIMEST seguendo l’ordine cronologico delle domande, effettua l’istruttoria in base:

alla consistenza patrimoniale, finanziaria e organizzativa dell’impresa  ,  e alla congruenza del finanziamento richiesto con il patrimonio netto dell’impresa

Il contratto di finanziamento viene stipulato entro due mesi dalla ricezione della comunicazione della delibera di concessione del Comitato
Il Finanziamento è previsto in due fasi:

fase di erogazione e di preammortamento  (prima fase )

fase di rimborso (seconda fase) che avviene in massimo 5 anni

 

La domanda di finanziamento , firmata digitalmente dal legale rappresentante della impresa, può essere inviata alla SIMEST direttamente attraverso il portale SIMEST o tramite PEC. In alternativa, la domanda, firmata dal legale  rappresentante dell’impresa può essere inviata con mezzi tradizionali.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.<br>Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.<br> Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi