FINANZIAMENTI SIMEST: FINO AL 40% DI FONDO PERDUTO

Internazionalizzazione SIMEST - Partecipazione a fiere e mostre

RAMSES GROUP NEWS n. 98 – 16 Luglio 2020 

RAMSES GROUP

SIAMO OPERATIVI E AL TUO FIANCO CON FINANZIAMENTI  SIMEST PER OTTENERE FINO AL 40% DI FONDO PERDUTO

A partire dal 15 giugno 2020 i finanziamenti per l’internazionalizzazione offerti da Simest possono essere ottenuti dalle imprese fino al 40% a fondo perduto.

Il Decreto Rilancio ha disposto una serie di misure di potenziamento dei finanziamenti agevolati, incrementando la dotazione finanziaria.

Fino al 31/12/2020 è prevista l’esenzione della prestazione di garanzie da parte delle imprese richiedenti, che potranno ottenere finanziamenti agevolati senza sottoporsi, dopo la concessione del finanziamento, a un’ulteriore valutazione del merito creditizio da parte delle banche. L’azienda può quindi ottenere il finanziamento, mediamente, entro 45 gg dall’avvio dell’istruttoria.

Risulta quindi possibile per le imprese, richiedere fino al 40% del finanziamento a fondo perduto (tranne per il finanziamento Inserimento Mercati Esteri, dove la misura è al 20%), con un importo massimo concedibile a fondo perduto di 100.000 euro.

Tale quota salirà fino al 50% (con un limite di 800.000 euro) appena arriverà il “via libera” della Commissione UE.

Nelle settimane successive sarà prevista l’estensione dell’operatività dei finanziamenti agevolati a progetti nei Paesi UE, finora esclusi dal perimetro di intervento.

Gli strumenti a disposizione sono 7:

  • Patrimonializzazione
  • Partecipare a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni di Sistema
  • Inserimento Mercati Esteri
  • Temporary Export Manager
  • E-Commerce
  • Studi di Fattibilità
  • Programmi di Assistenza Tecnica

UNA MISURA MOLTO INTERESSANTE E’ QUELLA DENOMINATA PATRIMONIALIZZAZIONE:

Con tale agevolazione si possono ottenere fino a 400.000 euro senza dover effettuare investimenti. 

Requisiti:

  1. Fatturato estero degli ultimi 3 anni (ultimi 3 bilanci chiusi) almeno del 35%
  2. Importo massimo erogabile pari al 40% del Patrimonio Netto, CON UN MASSIMO DI 800.000,00 EURO
  3. Indice patrimoniale ultimo bilancio chiuso (Patrimonio netto/totale immobilizzazioni) :
  • inferiore a 1,6 per aziende manifatturiere
  • inferiore a 2,6 per aziende commerciali

Il finanziamento è di 6 anni di cui 2 di preammortamento (tasso 0,085%)

Il contributo a fondo perduto è pari al 40% con un massimo di 100.000,00 euro

Esempio 
Patrimonio netto euro 500.000

Importo massimo erogabile, 40% = 200.000 

Operazione 200.000 euro

  • 120.000 euro finanziamento 6 anni di cui 2 di preammortamento
  • 80.000 euro contributo a fondo perduto
  • Nessuna garanzia
  • Tempi di erogazione circa 45 gg
  • Questi sono ottimi strumenti per approcciare e consolidare i mercati esteri, sfruttiamoli al meglio!

PER ULTERIORI INFORMAZIONI NON ESITARE A CONTATTARCI 

RAMSES GROUP

Dott. Alfredo Castiglione – Tributarista – Revisore Legale
Presidente RAMSES GROUP
cell 335 7141926 castiglione@ramsesgroup.it

Dott.ssa Lucia Di Paolo – Commercialista – Revisore Legale
Direttore RAMSES GROUP
cell 349 4734793 dipaololucia@gmail.com


APPROFONDIMENTO NOTIZIA

SIMEST VARA LE NUOVE MISURE. AUMENTA ANCHE L’IMPORTO DEI FINANZIAMENTI A TASSO AGEVOLATO

Fino al 31 dicembre 2020, si può  accedere a liquidità a Tasso Agevolato e senza necessità di presentare garanzie e si può richiedere fino al 40% del finanziamento a fondo perduto (il 20% per lo strumento Inserimento mercati esteri) con un importo massimo concedibile a fondo perduto di € 100.000. 
Inoltre, presto sarà possibile presentare domande anche per progetti all’interno della UE e saranno operative importanti novità che renderanno i finanziamenti agevolati SIMEST ancora più vantaggiosi per le imprese italiane, ampliandone la portata e allargando la platea delle imprese che possono accedervi.


Aumentano gli importi dei finanziamenti a tasso agevolato e dei contributi a fondo perduto che le imprese possono ottenere a supporto di progetti per l’internazionalizzazione. Lo rende noto Simest pubblicando l’informazione sul proprio sito in relazione alle agevolazioni del Fondo Legge n. 394/81.

I beneficiari sono le pmi per tutte le misure, ma diverse sono accessibili anche alle grandi imprese. I nuovi importi massimi consentiranno alle aziende di beneficiare di maggiore liquidità per i propri investimenti oltreconfine, sia in termini assoluti che in proporzione ai propri limiti dimensionali. Nella possibilità di chiedere i contributi incide a volte anche il fatturato o patrimonio netto, a seconda dello strumento utilizzato.

Le altre novità del 2020

La maggiorazione degli importi che possono essere richiesti si somma alle altre due novità già operative da metà giugno 2020 che stanno portando molto interesse su strumenti fino ad ora poco utilizzati.

Per tutto il 2020, le aziende richiedenti sono già esentate dall’obbligo di prestazione di garanzie per accedere al finanziamento. Questo elemento bloccava l’interesse di imprese che, oltre alla istruttoria di Sace, dovevano subire anche un’istruttoria per ottenere garanzie. Questa di solito portava costi aggiuntivi.

Le imprese possono ricevere fino al 40% della somma richiesta a fondo perduto, quota ridotta al 20% per lo strumento di inserimento mercati esteri. Il contributo può arrivare ad un massimo di 100 mila euro. La restante parte, da restituire a media-lunga scadenza, è comunque a tasso agevolato.

Simest fa presente che questo, a luglio 2020, corrisponde allo 0,085% annuo. Simest ricorda anche che, entro l’estate, l’ampia gamma di novità introdotte dal «Decreto Rilancio» (n. 34/2020) in risposta alla crisi post-Covid19 verrà integrata dall’estensione dell’operatività dei finanziamenti anche a progetti intra Ue e dall’ampliamento delle spese e della tipologia di imprese finanziabili.

I nuovi importi che possono essere richiesti

Patrimonializzazione. Raddoppia da 400 mila a 800 mila euro il tetto del finanziamento dedicato alle imprese che esportano. Lo strumento che rispetto agli altri, non ha una destinazione d’uso specifica. Può essere considerato quindi in una vera e propria iniezione di liquidità a medio-lungo termine. Il finanziamento può arrivare a 6 anni con 2 di pre-ammortamento

Inserimento Mercati Esteri. Passa a 4 milioni di euro, rispetto ai precedenti 2,5 milioni, l’importo massimo che Simest può concedere alle aziende. In questo caso, le spese ammissibili al finanziamento sono le spese di funzionamento della struttura (locali, allestimento, personale ecc.); le spese per attività promozionali, formazione, consulenze, altre spese promozionali. Nell’ambito delle spese promozionali, le spese per la partecipazione a fiere/mostre a carattere internazionale, le spese relative ad incoming di buyer in Italia, le spese per il deposito marchi o per altre forme di tutela del made in Italy e le spese per siti Internet, possono essere sostenute in area Ue, purché risultino collegate alla realizzazione del programma presentato.

Studi di fattibilità. La misura copre fino al 100% delle spese connesse alla redazione di studi di fattibilità collegati a investimenti produttivi o commerciali all’estero. Vede l’importo massimo salire da 150 mila a 200 mila euro per studi collegati a investimenti commerciali, e da 300 mila a 350 mila euro per studi collegati a investimenti produttivi.

E-Commerce. Le imprese che vogliono sfruttare le potenzialità del commercio elettronico possono accedere ad un finanziamento che sale da 300mila a 450 mila euro per la realizzazione di una propria piattaforma on-line e da 200 mila a 300 mila euro per l’adesione ad un marketplace fornito da soggetti terzi.

Fiere, Mostre e Missioni di Sistema. Anche in questo caso, sale da 100 a 150 mila euro il massimale che copre fino al 100% delle spese preventivate per area espositiva, logistiche, promozionali e per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre internazionali. Sono incluse le missioni di sistema Mise e Maeci.

Fonte ITALIA OGGI


LE SETTE MISURE AGEVOLABILI SIMEST:

1 Patrimonializzazione delle PMI esportatrici

Si sostiene la solidità patrimoniale per stimolare la competitività internazionale

A chi è dedicato

Alle PMI italiane, costituite in forma di società di capitali, che nell’ultimo triennio abbiano realizzato all’estero almeno il 35% del proprio fatturato.

Come funziona

Il finanziamento è finalizzato al miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale (rapporto patrimonio netto / attività immobilizzate nette) al momento della richiesta di finanziamento (“livello d’ingresso”) rispetto a un “livello soglia” predeterminato. Le imprese con “livello di ingresso” uguale o superiore al “livello soglia” possono accedere a una riduzione di garanzia.

Importo massimo finanziabile: € 800.000, fino al 40% del patrimonio netto dell’impresa.

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.

Benefici

  • Possibilità di richiedere l‘esenzione dalle garanzie per tutto il 2020 
  • Possibilità di ottenere fino al 40% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto 
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE in caso di miglioramento o mantenimento del livello di solidità patrimoniale

2 Partecipazione a fiere e mostre

Si finanzia la partecipazione a fiere, mostre e missioni di sistema per promuovere il business su nuovi mercati internazionali

A chi è dedicato

A tutte le PMI, in forma singola o aggregata.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi extra UE, incluse le missioni di sistema promosse da MISE e MAECI e organizzate da ICE – Agenzia, Confindustria e altre istituzioni e associazioni di categoria.

Il finanziamento può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 10% dei ricavi dell’ultimo esercizio.

Importo massimo finanziabile: € 150.000.

Durata del finanziamento: 4 anni di cui 12 mesi di preammortamento.

Benefici

  • Possibilità di richiedere l’esenzione dalle garanzie per tutto il 2020 
  • Possibilità di ottenere fino al 40% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto 
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE
  • Migliore visibilità del brand presso i buyer di settore
  • Promuovere la tua attività nei mercati extra UE
  • Nessuna garanzia richiesta, salvo che per l’eventuale quota di finanziamento eccedente il margine operativo lordo dell’ultimo bilancio dell’impresa.

3 Programmi di inserimento sui mercati extra UE

Si finanzia l’ingresso nei nuovi mercati finanziando la realizzazione di strutture commerciali

A chi è dedicato

A tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto” e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per la realizzazione di un ufficio, show room, negozio o corner o centro di assistenza post vendita in un Paese extra UE e relative attività promozionali.

L’importo massimo finanziabile può raggiungere il 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell’ultimo biennio, da un minimo di 50 mila euro fino a 4 milioni di euro.

In caso di pluralità di domande di finanziamento a valere sulle risorse del Fondo 394/81 e sulla quota delle risorse del Fondo per la Crescita Sostenibile (quando previsto), l’esposizione massima dell’impresa non potrà essere superiore al 35% dei ricavi medi degli ultimi due bilanci dell’impresa stessa approvati e depositati.

Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di preammortamento.

Benefici

  • Possibilità di richiedere l’esenzione dalle garanzie per tutto il 2020
  • Possibilità di ottenere fino al 20% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto 
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE
  • Possibilità per l’impresa di inserirsi efficacemente sul mercato con una struttura commerciale finanziata
  • Possibilità di promuovere con migliore efficacia i propri beni e/o servizi prodotti in Italia o, comunque, distribuiti con marchio italiano.
  • Incentivo economico rappresentato dal solo rimborso degli interessi nel periodo di realizzazione del programma
  • La prima erogazione è pari al 50% del finanziamento deliberato riferita alle Classi di spesa 1 e 2. La seconda erogazione comprende il saldo dell’importo rendicontato per le Classi 1 e 2 e la quota delle spese forfettarie pari al massimo al 20% del totale delle spese delle Classi 1 e 2 rendicontate

4 Temporary Export Manager

Si finanzia a tasso agevolato, a regime “de minimis”, l’inserimento temporaneo in azienda di figure professionali specializzate (Temporary Export Manager) finalizzato alla realizzazione di progetti di internazionalizzazione in Paesi extra UE

A chi è dedicato

A tutte le società di capitali (anche costituite in forma di “Rete Soggetto”). Per poter accedere al finanziamento è necessario aver depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per l’inserimento temporaneo in azienda di figure professionali specializzate (Temporary Export Manager), attraverso la sottoscrizione di un apposito contratto di prestazioni consulenziali erogate esclusivamente da Società di Servizi in possesso dei requisiti indicati in Circolare Operativa, nonché altre spese accessorie strettamente connesse alla realizzazione del progetto elaborato con l’assistenza del TEM.

Il finanziamento può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 12,50% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

Importo massimo finanziabile: € 150.000,00

Importo minimo finanziabile: € 25.000,00

Durata del finanziamento: 4 anni di cui 2 di pre-ammortamento, in cui si corrispondono i soli interessi e 2 anni di ammortamento per il rimborso del capitale e degli interessi; le rate sono semestrali posticipate a capitale costante.

Benefici

  • Possibilità di richiedere l’esenzione dalla garanzie per tutto il 2020 
  • Possibilità di ottenere fino al 40% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE
  • Realizzare progetti di internazionalizzazione con un Temporary Export Manager
  • Possibilità di ottenere una prima erogazione per un importo pari al 50% del finanziamento
  • Minori garanzie da prestare, anche in alternativa alla fideiussione bancaria, ad es. “cash collateral” costituito in pegno

5 E-Commerce

Si finanzia a tasso agevolato, a regime “de minimis”, lo sviluppo di soluzioni di E-Commerce in Paesi extra UE attraverso l’utilizzo di un Market Place o la realizzazione di una piattaforma informatica sviluppata in proprio per la diffusione di beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano

A chi è dedicato

A tutte le società di capitali (anche costituite in forma di “Rete Soggetto”). Per poter accedere al finanziamento è necessario aver depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese relative a soluzioni da realizzare secondo due modalità alternative:

a) realizzare direttamente la tua piattaforma informatica finalizzata al commercio elettronico;

b) utilizzare un market place finalizzato al commercio elettronico fornito da soggetti terzi.

Entrambe le soluzioni devono avere un dominio di primo livello nazionale registrato nel Paese di destinazione e devono riguardare beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano.

Il finanziamento può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 12,50% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.

Importo massimo finanziabile: € 450.000,00 per la realizzazione di una piattaforma propria e di 300.000,00 euro per l’utilizzo di un market place fornito da soggetti terzi

Importo minimo finanziabile: € 25.000,00 in entrambi i casi

Durata del finanziamento: 4 anni di cui 1 di pre-ammortamento, in cui si corrispondono i soli interessi e 3 anni di ammortamento per il rimborso del capitale e degli interessi; le rate sono semestrali posticipate a capitale costante.

Benefici

  • Possibilità di richiedere l’esenzione dalle garanzie per tutto il 2020
  • Possibilità di ottenere fino al 40% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto 
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE
  • Sviluppare il commercio digitale della tua impresa
  • Possibilità di ottenere una prima erogazione per un importo pari al 50% del finanziamento
  • Minori garanzie da prestare, anche in alternativa alla fideiussione bancaria, ad es. “cash collateral” costituito in pegno

6 Studi di fattibilità

Finanziamento degli studi di fattibilità finalizzati a valutare l’opportunità di effettuare un investimento commerciale o produttivo in Paesi extra UE

A chi è dedicato

A tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto” e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese di personale, viaggi e soggiorni per la redazione di studi di fattibilità collegati a investimenti produttivi o commerciali in Paesi extra UE.

Per il personale interno sono ammesse esclusivamente spese per viaggi, soggiorni e indennità di trasferta; per il personale esterno sono ammesse spese per compensi, viaggi e soggiorni.

Il finanziamento può coprire fino al 100% dell’importo delle spese preventivate, fino al 12,5% del fatturato medio dell’ultimo biennio.

Importo massimo finanziabile: € 200.000 per studi collegati a investimenti commerciali e € 350.000 per studi collegati a investimenti produttivi.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 12 mesi di preammortamento.

7 Programmi di assistenza tecnica

Finanziamento della formazione del personale in loco nelle iniziative di investimento in Paesi extra UE

La formazione deve essere effettuata dopo la realizzazione dell’investimento, che non deve essere antecedente di 6 mesi alla data di presentazione della domanda

A chi è dedicato

A tutte le imprese, in forma singola o aggregata che devono costituire una “Rete Soggetto” e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Come funziona

Finanziamento a tasso agevolato delle spese per personale, viaggi, soggiorni e consulenze, sostenute per l’avviamento di un programma di formazione del personale operativo all’estero.

Il finanziamento può coprire fino al 100% dell’importo delle spese preventivate, fino al 12,5% dei ricavi medi dell’ultimo biennio.

Importo massimo finanziabile: € 300.000.

Durata del finanziamento: 4 anni, di cui 12 mesi di preammortamento

Benefici

  • Possibilità di richiedere l’esenzione dalle garanzie per tutto il 2020 
  • Possibilità di ottenere fino al 40% del finanziamento (nel limite di 100mila euro) a fondo perduto 
  • Rimborso quota restante a tasso agevolato pari al 10% del tasso di riferimento UE
  • Possibilità di offrire un servizio di formazione del personale locale collegato ad un investimento in Paesi extra UE
  • Possibilità di ottenere una prima erogazione per un importo pari al 50% del finanziamento
  • Minori garanzie da prestare, anche in alternativa alla fideiussione bancaria, ad es. “cash collateral” costituito in pegno

Fonte SIMEST


RAMSES GROUP

Finanza e Progetti

IL TUO CONSULENTE SU MISURA PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI 

E’ A DISPOSIZIONE PER L’ESPLETAMENTO DELLE PRATICHE PREVISTE

 con il suo TEAM ed i suoi ESPERTI  in innovazione aziendale, welfare e incentivi fiscali e finanziari è al fianco di qualsiasi tipo d’impresa in un percorso di crescita personalizzato. Da sempre Ramses Group finalizza i suoi  progetti alla sostenibilità aziendale e a valorizzare  le capacità e le competenze interne, le innovazioni relative a ciascun settore di attività e gli strumenti finanziari utilizzabili e realizzabili sulle singole realtà.

SEGUIAMO LA PREFATTIBILITA’ GRATUITA 

che consiste nell’analizzare il possesso da parte dell’azienda dei principali requisiti.

PROGETTIAMO, PREPARIAMO ed INOLTRIAMO

 la modulistica prevista.

ASSISTIAMO l’azienda 

in tutti i passaggi formali  previsti e necessari, la cui condizione  necessaria e imprescindibile per il successo dell’operazione.

SUPPORTIAMO l’azienda 

nella fase di rendicontazione e controllo ex post.

RESTIAMO AL FIANCO dell’azienda 

per qualsiasi controllo ex post.

Pagamento esclusivamente

“Success Fee”


PER INFORMAZIONI SCRIVI A  info@ramsesgroup.it

CONTATTACI

AI NUMERI T 085 9493758 – 085 9495867


RAMSES GROUP

Azienda leader nel campo della Finanza Agevolata
è l’interlocutore privilegiato nei rapporti con 
Banche, Enti ed Istituzioni

Dott. Alfredo Castiglione – Tributarista – Revisore Legale
Presidente RAMSES GROUP
cell 335 7141926 castiglione@ramsesgroup.it

Dott.ssa Lucia Di Paolo – Commercialista – Revisore Legale
Direttore RAMSES GROUP
cell 349 4734793 dipaololucia@gmail.com

RAMSES GROUP ha sede a Pescara, in Via G. Parini n. 21
Chiama per informazioni allo 085 9493758 – 085 9495867
oppure invia una mail info@ramsesgroup.it  Consulta le ultime news sulla finanza agevolata sul sito www.ramsesgroup.it

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.<br>Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.<br> Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi