Contributi ai Consorzi export

Contributi ai Consorzi export

Stanziati 3 milioni di euro per sostenere lo svolgimento di specifiche attività promozionali finalizzate all’internazionalizzazione delle PMI industriali, artigiane, turistiche, di servizi, commerciali, agroalimentari, agricole ed ittiche, a favorire la diffusione internazionale dei loro prodotti e servizi.

Requisiti  :  I Consorzi per l’internazionalizzazione dovranno  possedere i seguenti requisiti:

  • essere costituiti ai sensi del c.c. in forma di società consortile o cooperativa da PMI industriali, artigiane, turistiche, di servizi, agroalimentari, agricole e ittiche aventi sedi in Italia
  • avere per oggetto la diffusione internazionale dei prodotti e dei servizi delle PMI, nonchè il supporto alla loro presenza nei mercati esteri anche attraverso la collaborazione e il partenariato
  • essere senza scopo di lucro e non distribuire avanzi ed utili di esercizio
  • avere un fondo consortile interamente sottoscritto, versato almemo il 25% formato da singole quote di partecipazione non inferiori a euro 1.250,00 e non superiori al 20% del fondo stesso
  • essere iscritti al momento della presentazione della domanda al registro delle imprese
  • non essere in liquidazione o soggetti a procedure concorsuali

 

Iniziative  Finanziabili:     partecipazione a fiere e salono internazionali—– eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche —— show-room temporanei all’estero—- incoming di operatori esteri— incontri bilaterali fra operatori esteri e all’estero— workshop e/o seminari in Italia con operatori esteri e all’estero—- azioni di comunicazione sul mercato estero— attività di formazione specialistica per l’internazionalizzazione, destinata alle imprese partecipanti al progetto—- realizzazione e registrazione del marchio consortile—

Le iniziative progettuali devono essere realizzate nel periodo 01/01/2017—-31/12/2017.

Il Progetto articolato in iniziative :  deve prevedere una spesa ammissibile non inferiore ad euro 50.000,00 e non superiore ad euro 400.000,00— deve coinvolgere in tutte le sue fasi, almeno 5 PMI consorziate provenienti da almeno tre regioni italiane, appartenenti allo stesso settore o filiera—- deve annoverare PMI in prevalenza industriali, artigiane, turistiche, di servizi, agroalimentari, agricole e ittiche; le imprese del settore commerciale possono partecipare ma non in misura maggioritaria—– non deve annoverare imprese che siano in liquidazione o soggette a procedure concorsuali

 

Spese Ammissibili:  quota di partecipazione, affitto e allestimento di stand consortile presso fiere saloni in Italia e all’estero——- affitto e allestimento di show-room temporanei—— interpretariato , traduzione, servizio hostess, noleggio di attrezzature  e strumentazioni—– oneri  di trasporto, assicurativi e similari connessi al trasporto di campionari specifici utilizzati esclusivamente in occasione di eventi promozionali—– realizzazione del marchio consortile e relativi oneri di registrazione——– brochure, cataloghi, materiale informativo, spot televisivi/radiofonici,pubblicità———-  spese di viaggio e di pernottamento per un massimo di rappresentanti del consorzio  in occasione degli eventi promozionali previsti dal progetto ( areo classe economica, alberghi massimo 4 stelle)———— spese di viaggio e pernottamento di operatori esteri in Italia  (aereo classe economica , hotel massimo 4 stelle)———— spese di ricerca e elezione operatori esteri per la realizzazione delle iniziative previste nel progetto———–  spese per azioni dimostrative delle produzioni consorziate, realizzate in occasione delle iniziative previste nel progetto————  sito web consortile in Inglese e/o lingua veicolare  del paese obiettivo del progetto di internazionalizzazione———– affitto sale per attività di formazione, incoming, incontri bilaterali, workshop e/o seminari—————  onorari per docenti nei limiti massimi previsti dalla UE e spese di viaggio e alloggio (aereo classe economica, hotel massimo 4 stelle)————-  spese generali forfettarie non superiori al 10% del costo delle iniziative.

 

Entità del Contributo:  L’agevolazione è concessa a titolo di de minimis nella forma di contributo  a fondo perduto, non potrà superare il 50% delle spese sostenute ritenute ammissibili. nell’ipotesi in cui la dotazione finanziaria non sia sufficiente a garantire l’erogazione nella citata percentuale si procederà alla determinazione dei contributi stessi attraverso il riparto proporzionale delle risorse disponibili.

 

Erogazione del  Contributo:              Sono ammessi alle procedure per la liquidazione del contributo esclusivamente i progetti realizzati almeno nella misura del 70% dell’importo approvato e che abbiano mantenuto almeno il punteggio minimo previsto del decreto attuativo.

Il contributo è erogato sulla base dei costi effettivamente sostenuti relativi alle voci di spesa ammessi. Tali costi dovranno essere dimostrati da fatture quietanzate o documenti equivalenti, intestati al consorzio . Il Consorzio dovrà indicare gli estremi della transazione bancaria relativi ai singoli pagamenti effettuati. Non saranno ammesse fatture riportanti date anteriori al 01/01/2017 e successive al 31/12/2017, fatte salve le anticipazioni e i saldi di spese, adeguatamente documentate.          La domanda di  liquidazione del contributo va effettuata tramite posta elettronica certificata pec al MISE

La domanda di contributo va effettuata entro e non oltre il 28/02/2017

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile.<br>Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.<br> Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi