BONUS CARBURANTE – Credito d’imposta caro-carburante per autotrasportatori settore logistica e trasporto merci conto terzi: invio dal 12 SETTEMBRE

RAMSES GROUP NEWS n. 408 – 13 settembre 2022

La Direzione Generale per la Sicurezza Stradale e l’Autotrasporto ha comunicato le date di apertura dello sportello per la presentazione delle domande: invio a partire dal 12 settembre.


Incentivi per gli autotrasportatori colpiti dal caro-carburante: credito d’imposta al 28% per l’acquisto di gasolio nel primo trimestre 2022.

Chi può beneficiare del credito d’imposta caro-carburante

Il credito d’imposta caro-carburante è rivolto alle imprese iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al Registro nazionale, impegnate in attività di logistica e trasporto merci per conto terzi. L’applicazione dell’incentivo è limitata ai veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate, con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.

In cosa consiste il credito d’imposta caro-carburante

Il contributo consiste in un credito d’imposta pari al 28% della spesa sostenuta nel primo trimestre del 2022 per l’acquisto di gasolio, impiegato in veicoli di categoria euro V o superiore.

È ammesso il cumulo con altre agevolazioni con i medesimi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto (tenuto conto anche della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive).

Si applica il “Quadro temporaneo di crisi per misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia a seguito dell’aggressione della Russia contro l’Ucraina”.

Presentazione della domanda

Sarà possibile presentare domanda a partire dal 12 settembre 2022 e fino a 30 giorni successivi.

Le richieste potranno essere inviate sulla piattaforma informatica dedicata dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

L’accesso alla piattaforma avverà tramite SPID e sarà necessario comunicare le seguenti informazioni:

Fatture

  • Identificativo SDI fattura;
  • Tipo fattura (CARB/NO CARB);
  • Importo fattura;
  • Importo a rimborso (quota parte dell’importo utilizzato per i veicoli Euro V e VI o totale dell’importo fattura);

Targhe

  • Identificativo SDI fattura;
  • Targa;
  • Contratto di noleggio, se presente;
  • Codice paese automezzo.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite modello F24 dopo 10 giorni dalla trasmissione da parte di Consap s.p.a all’Agenzia delle Entrate dell’elenco delle imprese ammesse a fruire dell’agevolazione con il relativo importo del credito d’imposta concesso.

Bonus carburante autotrasportatori: si può fare domanda dal 12 settembre 2022

Bonus carburante autotrasportatori, dal 12 settembre 2022 attiva la piattaforma, predisposta dall’Agenzia delle Dogane, per presentare la domanda. Consiste in un credito d’imposta del 28 per cento delle spese sostenute per l’acquisto di carburante per i mezzi. Va utilizzato in compensazione presentando il modello F24.

Bonus carburante autotrasportatori, la piattaforma per la domanda sarà attiva dal 12 settembre 2022

La procedura predisposta dall’Agenzia delle Dogane sarà attiva per 30 giorni. Lo specifica il comunicato stampa del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile del 3 settembre 2022.

Gli autotrasportatori potranno ricevere il credito d’imposta del 28 per cento delle spese sostenute, al netto dell’IVA, nel primo trimestre 2022 per l’acquisto di carburante.

Sarà possibile fruire del credito esclusivamente in compensazione presentando il modello F24 tramite i servizi dell’Agenzia delle Entrate.

Per implementare la misura sono stati stanziati 497 milioni di euro. Il bonus è stato previsto dal Decreto Aiuti e disciplinato dal decreto direttoriale del MIT n. 324 del 29 luglio 2022.

Bonus carburante autotrasportatori: si può fare domanda dal 12 settembre 2022

Il MIT, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, con il comunicato stampa del 3 settembre 2022, ha specificato che la piattaforma per presentare la domanda per il bonus carburante autotrasportatori sarà attiva a partire dal 12 settembre 2022.

La procedura informatica è stata predisposta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e sarà attiva per i 30 giorni successivi alla data di apertura.

Il bonus è stato previsto dal Decreto Aiuti per contrastare gli effetti economici che derivano dall’eccezionale   aumento del prezzo dei carburanti

 e consiste in un credito d’imposta a favore degli autotrasportatori, per coprire il 28 per cento delle spese sostenute per l’acquisto di gasolio al netto dell’IVA.

Si tratta in particolare delle spese sostenute da imprese del settore dell’autotrasporto di merci per conto terzi, relative al primo trimestre 2022 per il gasolio impiegato sui mezzi diesel di categoria euro 5 o superiore.

Le  imprese, dunque, devono possedere i seguenti requisiti per poter fare domanda per il credito d’imposta:

  • avere sede legale o stabile organizzazione in Italia;
  • essere iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al Registro elettronico nazionale per l’anno 2022 al momento della presentazione della domanda;
  • essere impegnate in attività di logistica e trasporto di merci per conto di terzi;
  • utilizzare veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.

La misura è cumulabile con altre agevolazioni dello stesso tipo, purché non venga superato il totale delle spese sostenute, e non concorre alla formazione di reddito d’impresa.

Bonus carburante autotrasportatori: come fare domanda per il credito d’imposta

Per presentare la domanda per il bonus carburante autotrasportatori è necessario utilizzare l’apposita piattaforma che sarà messa a disposizione dall’Agenzia delle Dogane a partire dal 12 settembre 2022 e per i 30 giorni successivi.

Il decreto direttoriale del MIT, n. 324 del 29 luglio 2022 ha definito i criteri e le modalità di presentazione della domanda e di assegnazione delle risorse disponibili, per un totale di 497 milioni di euro.

Per accedere alla piattaforma sarà necessario utilizzare le credenziali di identità digitale SPID, CIE o CNS.

In fase di compilazione della domanda, l’utente dovrà specificare il soggetto per cui intende operare:

  • sé stesso, azienda di cui è titolare (ditta individuale);
  • azienda di cui è rappresentante legale o incaricato.

Sarà necessario allegare gli identificativi SDI, Sistema di Interscambio, delle fatture di acquisto in Italia del gasolio relativamente al primo trimestre dell’anno 2022.

Inoltre, i richiedenti dovranno allegare i seguenti documenti relativi alle fatture e alle targhe dei veicoli:

  • tipo fattura (CARB/NO CARB);
  • importo fattura;
  • importo a rimborso (quota parte dell’importo utilizzato per i veicoli Euro 5 e 6 o totale dell’importo fattura);
  • targa;
  • contratto di noleggio (SI/NO);
  • codice paese automezzo.

Le risorse disponibili saranno assegnate in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande e nel rispetto dei limiti del Registro Nazionale degli Aiuti di Stato.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione presentando il modello F24 tramite i servizi messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Per ulteriori chiarimenti il Ministero ha messo a disposizione sul proprio sito i documenti con le risposte alle domande più frequenti.

MIT – Decreto Direttoriale n. 324 del 29 luglio 2022

Fonte Informazione fiscale

Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili: Credito di imposta destinato a mitigare gli aumenti eccezionali dei prezzi dei carburanti, in relazione ai conseguenti maggiori oneri sostenuti dalle imprese di settore dell’autotrasporto

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO

Le disposizioni del decreto disciplinano le modalita’ di erogazione delle risorse finanziarie, nel limite complessivo di spesa pari a euro 496.945.000,00, destinate a mitigare gli effetti economici derivanti dagli aumenti eccezionali dei prezzi dei carburanti in relazione ai conseguenti maggiori oneri sostenuti dalle imprese di settore dell’autotrasporto di merci per conto di terzi in relazione al consumo di gasolio riferito al primo trimestre dell’anno 2022. 

Soggetti beneficiari

I soggetti destinatari delle misure sono le imprese aventi sede legale o stabile organizzazione in Italia esercenti le attivita’ di trasporto merci indicate nel decreto. 

Tipologia di interventi ammissibili 

Spese sostenute nel primo trimestre del 2022 per l’acquisto di gasolio impiegato in veicoli, di categoria euro V o superiore.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di euro 496.945.000,00.

Nell’importo indicato sopra è ricompresa la spesa, nel limite massimo di euro 100.000, IVA inclusa, per la societa’ CONSAP – Concessionaria servizi assicurativi pubblici pubblica amministrazione – quale soggetto gestore dell’attività del decreto.

Le risorse sono assegnate agli aventi diritto nella misura del 28% della spesa sostenuta nel primo trimestre del 2022 per l’acquisto di gasolio impiegato in veicoli, di categoria euro V o superiore, utilizzati per l’esercizio delle predette attivita’, al netto dell’imposta sul valore aggiunto, comprovato mediante le relative fatture d’acquisto.

Scadenza

Le domande di contributo potranno essere presentate dalle ore 15:00 del 12 settembre 2022 al 12 ottobre 2022 al seguente link: https://www.creditoautotrasportatori.adm.gov.it/

Fonte Rete agevolazioni


COMPILA LA SCHEDA INFORMATIVA RAMSES GROUP può aiutarti


RAMSES GROUP Scheda informativa

Inserisci il tuo indirizzo email, così possiamo tenerti aggiornato.
In accordo con il Regolamento UE 2016/679 (GDPR) dichiaro di conoscere il diritto di cancellazione, integrazione, aggiornamento e rettifica dei miei dati. Autorizzo RAMSES GROUP srl al trattamento dei miei dati personali per iscrizione alla mailing list (Newsletter), creazione di elenchi telefonici e di gestione dati ed informazioni. Sono a conoscenza che: - i miei dati personali non sono condivisi con terzi, vengono custoditi in modo sicuro e utilizzati esclusivamente a fini non commerciali e per le finalità sopra riportate; - la Newsletter RAMSES GROUP informa sulle novità nel campo della Finanza agevolata, (Finanziamenti a fondo perduto, Bandi, Finanza Straordinaria, Miglioramento del Rating, ecc.); - il conferimento dei dati è facoltativo ma il mancato conferimento comporterà l’impossibilità di ricevere la Newsletter; - il Titolare del trattamento è: RAMSES GROUP srl con sede in Via Giovanni Parini n. 21 a Pescara; - il Responsabile del trattamento è RAMSES GROUP srl. Mi competono tutti i diritti previsti dal Regolamento UE 2016/679 (GDPR): in particolare, per chiedere di cancellare la mia iscrizione dalla mailing-list della Newsletter è sufficiente inviare una e-mail a redazione@ramsesgroup.it indicando nell’oggetto “Cancellatemi”. Preso atto di quanto sopra, il contraente presta consenso al trattamento dei dati.


RAMSES GROUP

Specializzati in Finanza Agevolata e in Contributi a fondo perduto

Conoscenza. Competenza. Esperienza.

Per accedere alla Finanza Agevolata

con la conoscenza delle opportunità offerte dal sistema normativo 

con la competenza che porta a risultati certi

con l’esperienza, l’affidabilità e determinazione dei nostri professionisti

PER INFORMAZIONI SCRIVI A  info@ramsesgroup.it

CONTATTACI AI NUMERI T 085 9493758 – 085 9495867


RAMSES GROUP

Finanza e Progetti

IL TUO CONSULENTE SU MISURA PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI 

E’ A DISPOSIZIONE PER L’ESPLETAMENTO DELLE PRATICHE PREVISTE

 con il suo TEAM ed i suoi ESPERTI  in innovazione aziendale, welfare e incentivi fiscali e finanziari è al fianco di qualsiasi tipo d’impresa in un percorso di crescita personalizzato. Da sempre Ramses Group finalizza i suoi  progetti alla sostenibilità aziendale e a valorizzare  le capacità e le competenze interne, le innovazioni relative a ciascun settore di attività e gli strumenti finanziari utilizzabili e realizzabili sulle singole realtà.

SEGUIAMO LA PREFATTIBILITA’ GRATUITA 

che consiste nell’analizzare il possesso da parte dell’azienda dei principali requisiti.

PROGETTIAMO, PREPARIAMO ed INOLTRIAMO

 la modulistica prevista.

ASSISTIAMO l’azienda 

in tutti i passaggi formali  previsti e necessari, la cui condizione  necessaria e imprescindibile per il successo dell’operazione.

SUPPORTIAMO l’azienda 

nella fase di rendicontazione e controllo ex post.

RESTIAMO AL FIANCO dell’azienda 

per qualsiasi controllo ex post.


RAMSES GROUP

Dott. Alfredo Castiglione – Tributarista – Revisore Legale
Presidente RAMSES GROUP
cell 335 7141926 castiglione@ramsesgroup.it

Dott.ssa Lucia Di Paolo – Commercialista – Revisore Legale
Direttore RAMSES GROUP
cell 349 4734793 dipaololucia@gmail.com

RAMSES GROUP ha sede a Pescara, in Via G. Parini n. 21
Chiama per informazioni allo 085 9493758 – 085 9495867
oppure invia una mail info@ramsesgroup.it  Consulta le ultime news sulla finanza agevolata sul sito www.ramsesgroup.it

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi