PATTI TERRITORIALI MISE:  Finanziamento a fondo perduto – Bando promozione progetti pilota per sviluppo tessuto imprenditoriale aree Patti territoriali

RAMSES GROUP NEWS – 6 ottobre 2021

PATTI TERRITORIALI MISE. Finanziamento a fondo perduto per la realizzazione di progetti pilota innovativi che puntano a favorire la promozione e lo sviluppo del sistema produttivo sul territorio nazionale.

Area Geografica: Italia 

Scadenza: PROSSIMA APERTURA | In fase di attivazione 

Beneficiari: Micro Impresa, PMI, Ente pubblico 

Settore: Agricoltura, Artigianato, Commercio, Pubblico, Industria, Servizi/No Profit, Turismo, Cultura, Agroindustria/Agroalimentare 

Spese finanziate: Avvio attività / StartUp, Innovazione Ricerca e Sviluppo, Risparmio energetico/Fonti rinnovabili, Consulenze/Servizi, Digitalizzazione 

Agevolazione: Contributo a fondo perduto

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO

Il bando  stabilisce i termini e le modalità per la richiesta di contributi agevolativi di PMI ed enti locali per la realizzazione di progetti pilota innovativi, che puntano a favorire la promozione e lo sviluppo del sistema produttivo sul territorio nazionale.

L’avviso intende valorizzare modelli gestionali efficienti e pregresse esperienze positive dei soggetti responsabili nell’ambito dei Patti territoriali.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di assegnazione dei contributi i soggetti responsabili di Patti territoriali ancora operativi che, alla data di presentazione della domanda:

a) dispongono di una sede localizzata nell’area di intervento del Patto territoriale;

b) non sono destinatari di un ordine di recupero pendente per effetto di una precedente decisione del Ministero e sono in regola con la restituzione di somme dovute in relazione a provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero.

I soggetti proponenti, qualora costituiti sotto forma di impresa, devono inoltre essere regolarmente costituiti ed iscritti come attivi nel Registro delle imprese e trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti.

Gli intervenenti imprenditoriali e/o pubblici che costituisco il progetto pilota devono essere selezionati dai soggetti responsabili. I soggetti beneficiari sono i soggetti titolari degli interventi pubblici e degli interventi imprenditoriali selezionati dai soggetti responsabili e previsti nell’ambito dei progetti pilota ammessi.

Possono presentare la domanda di agevolazione le micro, piccole e medie imprese e gli enti locali con sede legale nell’area nella quale sono realizzati gli interventi previsti dal progetto pilota.

Tipologia di interventi ammissibili

Beneficeranno dell’agevolazione i progetti d’investimento e innovazione relativi a iniziative che promuovono interventi imprenditoriali e pubblici finalizzati allo sviluppo delle aree interessate, la valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile, transizione ecologica, autoimprenditorialità e riqualificazione delle aree urbane e delle aree interne, nonché alla realizzazione e ammodernamento di infrastrutture pubbliche.

Ogni progetto pilota deve essere costituito da interventi pubblici e/o interventi imprenditoriali tra loro coerenti e riguardare una, o al massimo due, delle seguenti tematiche:

  1. competitività del sistema produttivo, in relazione alle potenzialità di sviluppo economico dell’area interessata;
  2. valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile;
  3. transizione ecologica;
  4. autoimprenditorialità;
  5. riqualificazione delle aree urbane e delle aree interne.

Sono ammissibili:

  1. progetti di investimento;
  2. progetti di avviamento;
  3. progetti di innovazione;
  4. progetti di investimento nel settore della produzione agricola primaria;
  5. progetti di investimento nel settore della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli;
  6. progetti di investimento nel settore della pesca e dell’acquacoltura.

Inoltre sono agevolabili progetti che prevedono la creazione o l’ammodernamento di infrastrutture pubbliche destinate prevalentemente al bacino dell’utenza locale del Patto territoriale, non idonee ad attirare clienti o investimenti da altri Stati membri.

Ai fini dell’ammissibilità i progetti pilota devono:
a) essere realizzati nell’area di riferimento del Patto territoriale;
b) prevedere, per quanto riguarda gli interventi pubblici, un livello di progettazione pari al “progetto di fattibilità tecnica ed economica”, e, per quanto riguarda gli interventi imprenditoriali, un livello di progettazione assimilabile al precedente;
c) essere ultimati entro 60 mesi per quanto riguarda gli interventi pubblici ed entro 48 mesi per gli interventi imprenditoriali dalla data del provvedimento di assegnazione dei contributi.

Entità e forma dell’agevolazione

Per la misura sono stanziati complessivamente 105.000.000,00 euro che potranno essere destinati ad ogni singolo progetto pilota selezionato per un ammontare massimo di euro 10.000.000,00.

Scadenza

Le domande possono essere inviate a partire dal 13 ottobre 2021 al 15 febbraio 2022.

Fonte Rete Agevolazioni 


APPROFONDIMENTO:

Bando promozione progetti pilota

per sviluppo tessuto imprenditoriale aree Patti Territoriali:

a breve la pubblicazione degli Avvisi di pre-selezione

Il DL 34/2019 c.d. “Decreto crescita”, all’articolo 28, c.a. ha stabilito una procedura semplificata per l’utilizzo delle risorse residue dei Patti Territoriali in seguito alla chiusura dei procedimenti relativi ad agevolazioni concesse per iniziative produttive e dei Contratti di area.


Il Decreto Direttoriale 30 luglio 2021 del Mise (All1), ha emanato le procedure attuative per l’assegnazione di tali fondi a beneficio di progetti pilota finalizzati allo sviluppo imprenditoriale territorialeanche mediante la sperimentazione di servizi innovativi a supporto delle imprese.


Soggetti beneficiari
Enti pubblici e PMI, in forma singola o aggregata, aventi unità produttiva nell’area Patto Territoriale e il possesso di disponibilità delle aree/beni su cui effettuare gli investimenti.

Soggetti proponenti
possono presentare istanza di agevolazione a valere sul bando in esame, i soggetti responsabili dei Patti territoriali ancora operativi. I progetti dei soggetti pubblici e privati, vengono selezionati dai soggetti responsabili dei Patti Territoriali sulla base di una procedura ad hoc.
I progetti selezionati a seguito di tale Avviso pubblico costituiscono il Progetto Pilota che i Soggetti Responsabili dei Patti presentano al Mise per concorrere al bando in oggetto.

Tipologia di investimenti ammissibili
Progetti pilota costituiti da interventi pubblici e/o imprenditoriali privati, afferenti ad una o al massimo due delle seguenti tematiche:
• competitività del sistema produttivo: sviluppo e consolidamento di PMI già esistenti, in particolare promuovendo la digitalizzazione e l’innovazione di processo e di organizzazione ovvero l’offerta di nuovi prodotti e servizi da parte delle singole imprese beneficiarie e favorendo la creazione di filiere produttive e di forme di collaborazione tra imprese;
 valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile: valorizzazione dei siti turistici, culturali e storici, in un’ottica di sostenibilità ambientale e di miglioramento dell’accessibilità a tali siti, fisica e virtuale, attraverso il finanziamento di strutture ricettive ecosostenibili, progetti di promozione e comunicazione e progetti volti a favorire la fruizione delle risorse anche attraverso l’utilizzo di tecnologie ICT (es droni, materiale divulgativo, siti web), sistemi di mobilità sostenibile condivisa;
• transizione ecologica: trasformazione tecnologica dei prodotti e dei processi finalizzata all’aumento della sostenibilità ambientale, con particolare riferimento ai progetti aventi ad oggetto la riduzione delle emissioni di gas clima-alteranti, il miglioramento dell’efficienza energetica, la riorganizzazione dei processi produttivi in un’ottica di economia circolare (eco-design, utilizzo di materia prima seconda, recupero dei rifiuti, recupero e risparmio idrico), la riduzione dell’utilizzo della plastica e/o la sua sostituzione con materiali alternativi;
• autoimprenditorialità: creazione di imprese anche da parte delle donne e dei giovani inattivi, in relazione alle potenzialità di sviluppo economico dell’area interessata;
• riqualificazione delle aree urbane e delle aree interne: progetti di investimento inerenti alla riqualificazione territoriale dell’area di riferimento del Patto territoriale.

Progetti ammissibili PMI
• Progetti di ampliamento di una unità produttiva esistente mediante diversificazione della produzione con nuovi prodotti o cambiamento del processo produttivo complessivo,;
• progetti di avviamento nuova attività produttiva;
• progetti di innovazione;
• progetti di investimento nel settore della produzione agricola primaria;
• progetti di investimento nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli,
• progetti di investimento nel settore della pesca e dell’acquacoltura.


Spese ammissibili
• Opere murarie e assimilate;
• macchinari, impianti ed attrezzature,
• programmi informatici, brevetti, licenze e marchi;

Tipologia e misura agevolazione
L’ammontare massimo del contributo assegnabile ad ogni progetto pilota è pari ad € 10.000.000,00.

Dotazione finanziaria sono disponibili per i progetti pilota € 105.000.000,00.

Presentazione domande
I Soggetti Responsabili dei Patti Territoriali possono presentare il progetto pilota (al Mise), comprensivo degli interventi pubblici e di quelli privati, entro il 15 02 2022.

Si attende la pubblicazione dell’Avviso di preselezione dei progetti di investimento da parte dei soggetti proponenti

PATTI TERRITORIALI REGIONE ABRUZZO

CONTATTACI  per scoprire tutte le ultime novità. Prenota una call ai NUMERI  085 9493758 – 085 9495867

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI info@ramsesgroup.it


Compila senza impegno la scheda informativa RAMSES GROUP verrai ricontattato al più presto

Inserisci il tuo indirizzo email, così possiamo tenerti aggiornato.
In accordo con il Regolamento UE 2016/679 (GDPR) dichiaro di conoscere il diritto di cancellazione, integrazione, aggiornamento e rettifica dei miei dati. Autorizzo RAMSES GROUP srl al trattamento dei miei dati personali per iscrizione alla mailing list (Newsletter), creazione di elenchi telefonici e di gestione dati ed informazioni. Sono a conoscenza che: - i miei dati personali non sono condivisi con terzi, vengono custoditi in modo sicuro e utilizzati esclusivamente a fini non commerciali e per le finalità sopra riportate; - la Newsletter RAMSES GROUP informa sulle novità nel campo della Finanza agevolata, (Finanziamenti a fondo perduto, Bandi, Finanza Straordinaria, Miglioramento del Rating, ecc.); - il conferimento dei dati è facoltativo ma il mancato conferimento comporterà l’impossibilità di ricevere la Newsletter; - il Titolare del trattamento è: RAMSES GROUP srl con sede in Via Giovanni Parini n. 21 a Pescara; - il Responsabile del trattamento è RAMSES GROUP srl. Mi competono tutti i diritti previsti dal Regolamento UE 2016/679 (GDPR): in particolare, per chiedere di cancellare la mia iscrizione dalla mailing-list della Newsletter è sufficiente inviare una e-mail a redazione@ramsesgroup.it indicando nell’oggetto “Cancellatemi”. Preso atto di quanto sopra, il contraente presta consenso al trattamento dei dati.

RAMSES GROUP

Specializzati in Finanza Agevolata e in Contributi a fondo perduto

Conoscenza. Competenza. Esperienza.

Per accedere alla Finanza Agevolata

con la conoscenza delle opportunità offerte dal sistema normativo 

con la competenza che porta a risultati certi

con l’esperienza, l’affidabilità e determinazione dei nostri professionisti


RAMSES GROUP Compila senza impegno la Scheda informativa

Finanza e Progetti

IL TUO CONSULENTE SU MISURA PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI 

Pagamento esclusivamente “Success Fee”


RAMSES GROUP

Dott. Alfredo Castiglione – Tributarista – Revisore LegaleIscritto sezione A del M.E.F.
Presidente RAMSES GROUP
cell 335 7141926 castiglione@ramsesgroup.it

Dott.ssa Lucia Di Paolo – Commercialista – Revisore LegaleIscritta sezione A del M.E.F.
Direttore RAMSES GROUP
cell 349 4734793 dipaololucia@gmail.com

RAMSES GROUP ha sede a Pescara, in Via G. Parini n. 21
Chiama per informazioni allo 085 9493758 – 085 9495867
oppure invia una mail info@ramsesgroup.it  Consulta le ultime news sulla finanza agevolata sul sito www.ramsesgroup.it

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi