Bando INAIL 2021 – Contributi a Fondo perduto per progetti da realizzare nel 2022

RAMSES GROUP NEWS n. 254 – 23 dicembre 2021

1. Bando INAIL 2021

Il bando INAIL 2021 consente alle aziende di ottenere un contributo a fondo perduto del 65% fino a 130.000 euro per investimenti aziendali quali presse, centri di lavoro, robot, muletti, che contribuiscano a migliorare la salute e sicurezza dei lavoratori.

Il budget messo a disposizione dall’INAIL è di 247 milioni di euro con ripartizione regionale e per assi della cifra.
Una apposita linea è destinata agli interventi di bonifica dell’amianto.
Tra le novità di quest’anno c’è poi una specifica linea destinata ad interventi di miglioramento della salute e sicurezza nell’ambito dei settori della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti e del recupero e preparazione per il riciclaggio dei materiali (codice Ateco E38) e del risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti (codice Ateco E39).

BANDO INAIL 2021 – SCHEDA DI RIEPILOGO

BENEFICIARI BANDO INAIL

TUTTE le imprese, anche individuali iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura
Enti del terzo settore (per alcuni interventi specifici).

E’ prevista una specifica linea di finanziamento per le seguenti categorie:

  • raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti – recupero e preparazione per il riciclaggio dei materiali (codice Ateco E38)
  • risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti (codice Ateco E39)
  • micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli (asse agricoltura).

ESCLUSIONI

E’ escluso chi ha già ricevuto l’incentivo ISI Inail 2017, 2018, 2020 e ISI Agricoltura 2019/2020 (ad esclusione del caso in cui abbia partecipato per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale). 
È richiesta l’assenza di condanne omicidio colposo o di lesioni personali colpose legate alla violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro o relative all’igiene del lavoro o che abbia determinato una malattia professionale, salvo che sia intervenuta riabilitazione.

AGEVOLAZIONE BANDO INAIL

65% a fondo perduto

Importo Minimo 5’000,00 euro Massimo 130’000,00 euro

Per i progetti Settore rifiuti
Importo Minimo 2’000,00 euro Massimo 50’000,00 euro

SETTORE AGRICOLTURA

50% a fondo perduto per i giovani agircoltori

40% a fondo perduto per la generalità delle imprese agricole

Importo Minimo 1’000,00  euro Massimo 60’000,00 euro

INTERVENTI AGEVOLABILI

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  • Progetti di investimento
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  • Progetti per micro e piccole imprese del settore rifiuti
  • Progetti per imprese operanti in agricoltura

Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate in una sola Regione o Provincia Autonoma.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a finanziamento le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche, entro i limiti precisati negli appositi allegati

Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data di chiusura dello sportello telematico (IN CORSO DI DEFINIZIONE)

SPESE NON AMMESSE AL FINANZIAMENTO

  • acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing)
  • acquisto di beni usati
  • altre spese specificatamente indicate nel bando

TERMINI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Entro un anno dall’approvazione del progetto

ANTICIPAZIONE

Nel caso l’agevolazione richiesta sia uguale o superiore a 30.000,00 Euro può essere richiesta un’anticipazione fino al 50% dell’importo del finanziamento stesso presentando apposita fidejussione

MODALITA’ DI ASSEGNAZIONE

Bando a prenotazione telematica (click day) con soglia minima di ammissibilità, pari a 120 punti.

CUMULABILITA’ CON IL BANDO INAIL

Contributo assegnato in “regime de minimis”

NON cumulabile con altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto della domanda

CUMULABILE con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito.


SCADENZE


da definireApertura della procedura informatica
da definireChiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda
da definireDownload codici identificativi
da definirePubblicazione regole tecniche per l’inoltro della domanda online
da definireClick Day
14 giorni dopo il click dayPubblicazione elenchi cronologici provvisori
Da definireCompletamento della documentazione per gli ammessi al click day

Modalità e tempistiche di presentazione della domanda:

Sul portale Inail – nella sezione Accedi ai Servizi Online – le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli Avvisi regionali.
La domanda compilata e registrata, esclusivamente, in modalità telematica, dovrà essere inoltrata allo sportello informatico per l’acquisizione dell’ordine cronologico, secondo quanto riportato nel documento “Regole Tecniche e modalità di svolgimento”.
Le domande ammesse agli elenchi cronologici dovranno essere confermate, a pena di decadenza dal beneficio, attraverso l’apposita funzione on line di upload/caricamento della documentazione, come specificato negli Avvisi regionali/provinciali.
Le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale dell’Istituto, nella sezione dedicata alle scadenze dell’Avviso Isi 2021, dal 26 febbraio 2022.
Per informazioni e assistenza sul presente Avviso è possibile fare riferimento al numero telefonico 06.6001 del Contact center Inail.
È, anche, possibile rivolgersi al servizio Inail Risponde, nella sezione Supporto del portale.
Chiarimenti e informazioni di carattere generale sul presente Avviso possono essere richiesti entro e non oltre il termine di dieci giorni antecedenti la chiusura della procedura informatica di compilazione della domanda online.



Allegato Calendario
Scadenze Isi 2021
Apertura della procedura informatica per la compilazione della domandaDal 26 febbraio 2022 al 7 marzo 2022 l’aggiornamento 
     
Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda
Download codici identificativi
Regole tecniche per l’inoltro della domanda online e date dell’apertura dello sportello informatico
Pubblicazione elenchi cronologici provvisoriEntro 14 giorni dall’apertura dello sportello informatico
Upload della documentazione
(efficace nei confronti degli ammessi agli elenchi pena la decadenza della domanda)
Periodo di apertura della procedura
comunicato con la pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori
Pubblicazione degli elenchi cronologici definitivi


Alla data comunicata contestualmente alla pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori


Come partecipare al bando INAIL?

Per partecipare al bando INAIL è necessario caricare la domanda attraverso un apposito “sportello telematico” predisposto dall’INAIL. Una volta completata la domanda e verificata la completezza formale dei dati, verrà rilasciata un apposito codice per partecipare al click-day

Come funziona bando INAIL?

Si tratta di un bando con una procedura molto complessa. Nella prima fase occorrerà caricare la domanda attraverso uno “sportello telematico” predisposto dall’INAIL. Nella seconda fase, verificato la validità formale della domanda ed il raggiungimento del punteggio minimo di ammissibilità, verrà rilasciato un codice per partecipare al click day. Nella terza fase occorrerà partecipare al click day e risultare tra i più veloci nell’invio del codice rilasciato. Nella quarta fase occorrerà fornire all’INAIL dimostrazione formale delle dichiarazioni precedentemente fatte in fase di domanda. Nella quinta fase l’INAIL valuterà la domanda ed eventualmente concederà il contributo. Nella sesta fase occorre presentare la documentazione finale per ottenere il saldo del contributo approvato.

Cosa finanzia il bando INAIL?

Il bando INAIL finanzia in via generale degli interventi che migliorino salute e sicurezza del lavoratori. Ogni anno viene pubblicato uno specifico elenco di interventi ammissibili e di tipologia di investimenti che possono essere fatti. I requisiti sono di anno in anno più stringenti e specifici e c’è bisogno di un professionista esperto per capire effettivamente se un intervento è ammissibile o meno

Bando INAIL quando scade?

Le date della procedura verranno pubblicate in seguito.

Normativa di riferimento Bando INAIL 2021


Bando INAIL: Errori da non commettere

SPESSO   

  • Le domande sono state presentate con un’approssimazione imbarazzante che “per fortuna” non si sono aggiudicate la prenotazione telematica, perché altrimenti sarebbero state “bocciate” nella fase successiva
  • Molti progetti sono stati presentati senza rispettare il de minimis!!! 
  • Perizie (che sono onerose) eseguite prima dell’assegnazione della prenotazione (come buttare soldi inutilmente)
  • Irrilevanza del rischio ridotto (o documentazione insufficiente)
  • Inammissibilità delle spese previste.

Molte domande che passano la fase di prenotazione telematica (il click day) vengono escluse per carenze o errori nella domanda.  

In alcuni casi non riescono nemmeno a presentare la documentazione necessaria, perché evidentemente si è presa troppo alla leggera la fase iniziale.

PERCHE’ AFFIDARTI A RAMSES GROUP:

ESPERIENZA 

Abbiamo già presentato moltissime pratiche per tutti gli assi previsti dal bando INAIL accumulando notevole esperienza che ci consente di massimizzare i risultati, prevenendo le obiezioni dell’INAIL e adottando delle strategie per ottenere il massimo delle agevolazioni.

SPECIALISTI IN AGEVOLAZIONI

Ci occupiamo prevalentemente  di agevolazioni ed incentivi per le imprese.  
Per questo otteniamo risultati significativamente migliori, affiancando dove possibile (ed in molti casi è possibile) altre norme di incentivazione che ci consentono di aumentare la quota di agevolazioni sul progetto presentato. Anche questo fa parte della nostra consulenza!

Fonte Rete Agevolazioni


PER INFORMAZIONI SCRIVI A  info@ramsesgroup.it

CONTATTACI AI NUMERI T 085 9493758 – 085 9495867

 Compila subito senza impegno la scheda informativa e ti contatteremo il prima possibile

RAMSES GROUP Scheda informativa


2. Pubblicato il nuovo bando ISI INAIL 2021, arrivato all’undicesima edizione, che finanzierà i progetti da realizzare nel 2022

Cos’è il bando ISI INAIL ?

Il bando con contributi a fondo perduto ISI INAIL , è sicuramente uno dei finanziamenti a fondo perduto più interessanti e di facile accesso, con il quale vengono messi a disposizione delle imprese contributi a fondo perduto per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’INAIL con il bando ISI, concederà dei contributi alle imprese per poter investire nella sicurezza sul lavoro. I contributi a fondo perduti variano dal 50 al 65% dell’investimento con un contributo massimo che può arrivare a 130.000 euro.

Secondo quanto preannunciatonella  delibera Inail CIV n. 11 del 23 settembre 2021, per l’anno 2021/2022 verrà stanziata dall’ INAIL la somma di 273 milioni di euro, 62 milioni di euro in più rispetto al 2020/2021 . Le risorse sono ripartite in budget regionali e suddivise in cinque assi di finanziamento ( viene reintrodotta l’asse 5 dedicata al setttore agricoltura), differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati . 

Cosa finanzia il bando ISI INAIL 2021?

Rispetto alle precedenti edizioni vengono confermate le misure che incentivano progetti di investimento, progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale  e gli interventi di bonifica amianto, riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi. Anche quest’anno il bando prevede uno stanziamento ad hoc per le micro imprese operanti nei settori attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti; recupero dei materiali. Viene reintrodotto l’asse 5 dedicato alle imprese agricole.

Per quest’anno le linee di investimento quindi sono:

  1. Progetti di investimento e progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
  2. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi 
  3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto
  4. Progetti per le imprese operanti nelle attività di raccolta, trattamento,smaltimento dei rifiuti erecupero dei materiali;
  5. Progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli
     

Lo stanziamento è pari a complessivi € 273.000.000 di cui:

  • 112.200.000 Euro per i progetti di investimento ed i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (tipologia 1)   ;
  • 40.000.000 Euro per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (tipologia 2)
  • 74.000.000 Euro per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (tipologia 3);
  • 10.000.000 Euro per i progetti per le imprese operanti nelle attività di raccolta, trattamento,smaltimento dei rifiuti erecupero dei materiali;
  • 37.500.000 Euro per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli

Esempi interventi finanziabili dal bando ISI INAIL 2021

Sono finanziabili pertanto tutta una serie di investimenti come ad esempio:

  • impianti antincendio,
  • impianti elettrici a norma,
  • piattaforme mobili di carico
  • muletti e argani
  • sostituzione tetti dei capannoni in amianto
  • bobcat ed escavatori
  • pavimentazione antiscivolo
  • copricassoni per camion
  • messa in sicurezza muri di cinta
  • dispositivi di aspirazione
  • tutti quegli investimenti atti ad aumentare la sicurezza dei lavori.
  • Acquisto di nuovi trattori e rimorchi.
  • Macchine semoventi agricole (seminatrice, vendemmiatrice ecc)

Quali contributi fondi perduti sono previsiti?

I contributi a fondi perduti per le tipologie 1,2 e 3 è del 65% ed potrà essere compreso tra un minimo di 5.000 euro ed un massimo di 130.000 euro. Per gli investimenti della tipologia 4 è previsto un contributo a fondo perduto per le imprese pari al 65% ed un finanziamento compreso tra 2.000 e 50.000,00 Euro. Per gli investimenti della tipologia 5 è previsto un contributo a fondo perduto per le imprese agricole pari al 40%  (50% se giovani imprenditori agricoli) dell’investimento.

L’invio delle domande avverrà attraverso il sito del INAIL. La presentazione delle domande avverrà per step. In primavera 2022 verrà presentato il cronoprogramma delle scadenze che per grandi linee dovrebbe riproporre lo schema del passato che è stato: Il primo step è rappresentato dalla presentazione delle domande a partire dalla metà di Aprile fino a fine Maggio  per la valutazione del punteggio minimo necessario alla partecipazione e per l’inserimento della domanda. A partire dai primi di Giugno le imprese che abbiano raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato la propria domanda, potranno accedere all’interno della procedura informatica per effettuare il download del proprio codice identificativo che le identificherà in maniera univoca e potrà partecipare al click day.

Quali sono i prerequisiti per poter partecipare al bando ISI INAL 2021?

Innanzitutto i progetti finanziabili devono rispettare, oltre ai criteri specifici definiti in ciascun Allegato tecnico di riferimento per la tipologia di intervento, i seguenti criteri generali:

  • devono essere realizzati nei luoghi di lavoro nei quali è esercitata l’attività lavorativa al momento della presentazione della domanda; qualora intervenga, dopo la presentazione della domanda, una variazione del luogo di lavoro, il progetto rimane ammissibile solo qualora la stessa sia debitamente motivata e non comporti la modifica dei parametri i cui punteggi ha nno consentito il raggiungimento della prevista soglia di ammissione;
  • non possono determinare un ampliamento della sede produttiva;
  • non possono comportare l’acquisto di beni usati; · devono essere riferiti alle lavorazioni ch e l’impresa ha già attive alla data di pubblicazione del bando e il rischio oggetto dell’intervento deve essere riscontrabile alla medesima data, con l’esclusione de i progetti dell’Asse 5 per i quali il miglioramento consista nella riconversione produttiva prevista per la Misura 1a)

Ulteriori requisiti sono:

  • avere attiva nel territorio di questa Regi one/Provincia autonoma l’unità produttiva per la quale si intende realizzare il progetto. 
  • essere regolarmente iscritti negli appositi registri o albi nazionali, regionali e provinciali in data non successiva alla pubblicazione sulla gazzetta ufficiale del  bando ISI IANIL. Il progetto deve essere riferito alla lavorazione iniziata in data non successiva alla pubblicazione del presente Avviso, riscontrabile dai documenti aziendali o adempimenti di legge, anche tramite il documento di valutazione dei rischi (DVR), laddove previsto dalla tipologia di intervento selezionata;
  • essere regolarmente iscritti alla gestione assicurativa e previdenziale (assoggettati);
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di scioglimento o liquidazione volontaria 
  • per le sole micro e piccole imprese operanti nella produzione primaria dei prodotti agricoli destinatarie dei finanziamenti di cui all’Asse 5, erogati nel rispetto del Regolamento (UE) 702/2014 come modificato dai Regolamenti (UE) 2019/289 e 2020/2008 e dei finanziamenti di cui all’Asse 3, non aver ottenuto, a seguito della verifica amministrativa e tecnica della documentazione a conferma della domanda on line, il provvedimento di concessione del finanziamento per uno degli Avvisi Isi 2017, 2018 con riferimento all’Asse di finanziamento 5 o per l’Avviso Isi Agricoltura 2019/2020.

PER INFORMAZIONI SCRIVI A  info@ramsesgroup.it

CONTATTACI AI NUMERI T 085 9493758 – 085 9495867

 Compila subito senza impegno la scheda informativa e ti contatteremo il prima possibile

RAMSES GROUP Scheda informativa

Inserisci il tuo indirizzo email, così possiamo tenerti aggiornato.
In accordo con il Regolamento UE 2016/679 (GDPR) dichiaro di conoscere il diritto di cancellazione, integrazione, aggiornamento e rettifica dei miei dati. Autorizzo RAMSES GROUP srl al trattamento dei miei dati personali per iscrizione alla mailing list (Newsletter), creazione di elenchi telefonici e di gestione dati ed informazioni. Sono a conoscenza che: - i miei dati personali non sono condivisi con terzi, vengono custoditi in modo sicuro e utilizzati esclusivamente a fini non commerciali e per le finalità sopra riportate; - la Newsletter RAMSES GROUP informa sulle novità nel campo della Finanza agevolata, (Finanziamenti a fondo perduto, Bandi, Finanza Straordinaria, Miglioramento del Rating, ecc.); - il conferimento dei dati è facoltativo ma il mancato conferimento comporterà l’impossibilità di ricevere la Newsletter; - il Titolare del trattamento è: RAMSES GROUP srl con sede in Via Giovanni Parini n. 21 a Pescara; - il Responsabile del trattamento è RAMSES GROUP srl. Mi competono tutti i diritti previsti dal Regolamento UE 2016/679 (GDPR): in particolare, per chiedere di cancellare la mia iscrizione dalla mailing-list della Newsletter è sufficiente inviare una e-mail a redazione@ramsesgroup.it indicando nell’oggetto “Cancellatemi”. Preso atto di quanto sopra, il contraente presta consenso al trattamento dei dati.

RAMSES GROUP

Specializzati in Finanza Agevolata e in Contributi a fondo perduto

Conoscenza. Competenza. Esperienza.

Per accedere alla Finanza Agevolata

con la conoscenza delle opportunità offerte dal sistema normativo 

con la competenza che porta a risultati certi

con l’esperienza, l’affidabilità e determinazione dei nostri professionisti

PER INFORMAZIONI SCRIVI A  info@ramsesgroup.it

CONTATTACI AI NUMERI T 085 9493758 – 085 9495867


Compila il modulo RAMSES GROUP

Finanza e Progetti

IL TUO CONSULENTE SU MISURA PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI 

E’ A DISPOSIZIONE PER L’ESPLETAMENTO DELLE PRATICHE PREVISTE

 con il suo TEAM ed i suoi ESPERTI  in innovazione aziendale, welfare e incentivi fiscali e finanziari è al fianco di qualsiasi tipo d’impresa in un percorso di crescita personalizzato. Da sempre Ramses Group finalizza i suoi  progetti alla sostenibilità aziendale e a valorizzare  le capacità e le competenze interne, le innovazioni relative a ciascun settore di attività e gli strumenti finanziari utilizzabili e realizzabili sulle singole realtà.

SEGUIAMO LA PREFATTIBILITA’ GRATUITA 

che consiste nell’analizzare il possesso da parte dell’azienda dei principali requisiti.

PROGETTIAMO, PREPARIAMO ed INOLTRIAMO

 la modulistica prevista.

ASSISTIAMO l’azienda 

in tutti i passaggi formali  previsti e necessari, la cui condizione  necessaria e imprescindibile per il successo dell’operazione.

SUPPORTIAMO l’azienda 

nella fase di rendicontazione e controllo ex post.

RESTIAMO AL FIANCO dell’azienda 

per qualsiasi controllo ex post.


RAMSES GROUP

Dott. Alfredo Castiglione – Tributarista – Revisore Legale
Presidente RAMSES GROUP
cell 335 7141926 castiglione@ramsesgroup.it

Dott.ssa Lucia Di Paolo – Commercialista – Revisore Legale
Direttore RAMSES GROUP
cell 349 4734793 dipaololucia@gmail.com

RAMSES GROUP ha sede a Pescara, in Via G. Parini n. 21
Chiama per informazioni allo 085 9493758 – 085 9495867
oppure invia una mail info@ramsesgroup.it  Consulta le ultime news sulla finanza agevolata sul sito www.ramsesgroup.it

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi